top of page

Ripresa Post Covid19. Non guardare solo in una direzione

Stiamo vivendo un periodo di grandi cambiamenti, accelerato da progressi tecnologici che stanno trasformando molti aspetti della nostra vita: salute, istruzione, trasporti, comunicazioni, modo di lavorare.


Ci stiamo concentrando da tempo in una sola direzione (terziato e terziario avanzato), ma i cambiamenti in atto in un'area in particolare sono fondamentali per il nostro futuro: l'agricoltura.



Quella dell'America Latina e dei Caraibi gioca un ruolo importante per il nostro futuro.


Conosco direttamente la zona della Gran Sabana (ne parlerò in un prossimo post) ed altre aree con potenzialità immense ed opportunità concrete. Nella regione ci sono alcuni dei sistemi agricoli tra i più dinamici del mondo, in grado di nutrire una popolazione in rapida crescita, facilitare lo sviluppo economico, generare grandi esportazioni e contribuire in parte a ridurre la fame e la povertà a livello globale. Tuttavia, molti sistemi agroalimentari in America Latina e nei Caraibi sono tecnicamente inefficienti, socialmente ingiusti, fiscalmente irresponsabili e ambientalmente insostenibili.


Ci sarebbe molto da fare, c’è molto da fare.


Il recente rapporto

analizza come l'agricoltura ed i sistemi agroalimentari nella regione, forniscono un contributo determinante alla crescita e al commercio; generano posti di lavoro, aumentano i redditi e riducono la povertà; garantiscono la sicurezza alimentare e nutrizionale, preservano l’ecosistema.

In quanto tale, l'agricoltura è un settore che vale la pena ripensare, al fine di massimizzare i risultati positivi nelle società, nelle economie e negli ecosistemi dell'America Latina, ma del pianeta intero.


Servono investimenti ed una visione.


Innovazione, metodi di lavoro, tecnologia ed organizzazione potrebbero dare soddisfazioni e risultati apprezzabili, però come detto all’interno di un piano strategico a medio termine, in cui si prevede per esempio di gestire al meglio la grande quantità di acqua dolce presente, di rispettare l’agrobiodiversità particolarmente ricca in queste aree, attraverso anche il contenimento delle monocolture, che sono una minaccia proprio per la biodiversità. Allo stesso modo, va rivista l'espansione continua della frontiera agricola, che risulta essere il principale fattore alla base della deforestazione nella regione.


Tutti temi cruciali.


In sostanza i sistemi agroalimentari dell'America Latina hanno prestazioni molto basse; quindi da migliorare.


La pandemia sta devastando molte economie latinoamericane, con il conseguente impatto su milioni di persone, ma lascia uno spazio ampio a chi cerca una nuova via.

Non è semplice, non è facile…non conosco allo stato dell’arte qualcosa con queste caratteristiche.


Vanno adottati sistemi agroalimentari sostenibili e inclusivi, applicati concetti e sistemi dell’economia circolare (ridurre le perdite e gli sprechi alimentari, riciclare i rifiuti, sfruttare le energie green), introdurre strumenti moderni per proteggersi da rischi potenzialmente catastrofici (istituire sistemi di allerta precoce per le carestie o rafforzare le difese per proteggersi dagli eventi atmosferici), con la consapevolezza però che la capacità di generare benefici è garantita.


E poi…. ne vale sicuramente la pena.


Sei interessato al tema? vuoi approfondire? Stai cercando una soluzione?

scrivi o contattaci a info@cartesiostudio.com

Commentaires


bottom of page